down-arrow   I Monumenti adottati  



NEWSLETTER
Tieniti aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter

> Leggi informativa sulla privacy




Monte Acuto

Il Monteacuto è una regione storica della Sardegna dai confini non ben delineati, gravitante intorno alla cittadina di Ozieri . Deve il suo appellattivo all'omonima collina, sita in territorio di Berchidda, che ne Medioevo fu sede di un importante castello. Il suo territorio corrisponde in massima parte ai territori pianeggianti che a partire dal Monte Santo, che segna il confine col Meilogu, arrivano fin quasi ad Olbia, comprendendo la vallata a sud del Limbara. L'unica zona realmente montuosa è quella a Sud-Est, corrispondente pressappoco al territorio di Pattada e all'altopiano di Buddusò (che però anticamente era compresa nell'ambito del Nuorese).
Oggi il Monteacuto si trova economicamente e amministrativamente diviso in due zone il cui confine è segnato dal fiume Coghinas: l'una gravitante verso Sassari e l'altra verso Olbia-Tempio. In realtà anche storicamente la regione si trovava divisa tra Logudoro e Gallura.
Nel Monteacuto si parla il logudorese, a Ovest nella variante settentrionale mentre a Est in quella comune. L'altopiano di Buddusò a sud-est è una zona di convergenza tra quest'ultimo e l'arcaica variante nuorese. 

AREA PERIMETRO AB. AL 31.12.2005 COMUNE
38101088 33753,76 821 ARDARA
21842612 20730,98 1090 BONNANARO
23692018 26929,35 582 ITTIREDDU
94901904 48420,58 2026 MORES
68067600 49522,2 965 NUGHEDU S.NICOLO'
245969056 96555,41 11143 OZIERI
164641680 68652,78 3418 PATTADA
66462452 42256,97 1670 TULA

 

 

Monumenti Adottati