down-arrow   I Monumenti adottati  



NEWSLETTER
Tieniti aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter

> Leggi informativa sulla privacy




CAMPIDANO MONREALE

La provincia del Medio Campidano è una provincia della Sardegna che si affaccia a Ovest sul Mar di Sardegna e confina a Nord con la provincia di Oristano, a est con la provincia di Cagliari, a sud con le province di Carbonia-Iglesias e di Cagliari.

La provincia conta 28 comuni, 105400 abitanti (il 6,5% della popolazione sarda) e si estende per 1516 kmq (il 6,3% del territorio sardo).

Il Monreale (detto talvolta anche Campidano di Sanluri) è una sub-regione della Sardegna sud-occidentale.

Anticamente il territorio del Monreale apparteneva al Giudicato di Arborea di cui occupava la parte meridionale della curatoria di Bonorzuli.

Il territorio ricade totalmente nella Provincia del Medio Campidano.

L'origine della provincia risale al Regio Editto del 4 maggio 1807, con il quale la Sardegna fu divisa in quindici prefetture, tra cui quella comprendente la regione storico-geografica del Medio Campidano, con sede a Villacidro. Nel 1821 Carlo Alberto riduce il numero delle province a dieci e aggrega la prefettura di Villacidro alla Provincia di Iglesias, soggetta al tribunale di prefettura di Cagliari e alla vice-intendenza di Cagliari. Anche dopo la riforma operata a seguito della "fusione perfetta" della Sardegna al Piemonte, con la legge n. 807 del 12 agosto 1848 il Medio Campidano rimane compreso nella Provincia d'Iglesias, nella "divisione" di Cagliari (unitamente alle province di Cagliari e Isili).

Con l'unità d'Italia e la legge Rattazzi n. 3702 del 23 ottobre 1859 la Sardegna fu suddivisa in sole due province, e il circondario di Iglesias (sede di sottoprefettura), di cui il Medio Campidano faceva parte, fu compreso nella Provincia di Cagliari. Nel 1927 sono stati soppressi i circondari.

Negli anni '90, con l'accantonamento dell'istituzione dell'Area Metropolitana di Cagliari (che avrebbe comportato l'automatico distacco della restante parte della Provincia di Cagliari) e la riorganizzazione di alcuni enti regionali, vengono creati, con sede a Sanluri, dei servizi decentrati per la parte settentrionale della provincia (tra cui l'ASL), che si aggiungono a quelli esistenti nelle "aree-programma" storiche che già da diversi anni rivendicavano l'autonomia provinciale (Olbia-Tempio, l'Ogliastra e Carbonia-Iglesias). Si comincia così a delineare la prospettiva dell'istituzione di un ulteriore ambito di decentramento in questa regione, pur in assenza di un centro urbano di riferimento territoriale.

Nel 2001 la Regione Autonoma della Sardegna ha istituito la provincia del Medio Campidano, che è divenuta operativa nel maggio del 2005, staccandosi da quella di Cagliari.

 

AREA PERIMETRO AB. AL 31.12.2005 COMUNE
37221500 27735,49 2985 PABILLONIS
87480544 39956,26 9242 S. GAVINO MONREALE
42202816 32173,77 5341 SAMASSI
84188312 43286,29 8541 SANLURI
56611456 35277,77 4299 SARDARA
83462240 42273,59 9386 SERRAMANNA
42656724 29389,2 5105 SERRENTI


 

 

 

 

Monumenti Adottati