down-arrow   I Monumenti adottati  



NEWSLETTER
Tieniti aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter

> Leggi informativa sulla privacy




SUPRAMONTE

Il Supramonte è un complesso montuoso di altopiani carbonatici che occupano la parte centro-orientale della Sardegna. Si estende su una superficie di circa 35.000 ha (350 km²)[1], occupando gran parte del territorio di Oliena, Orgosolo, Urzulei, Baunei e Dorgali, località situate lungo la base delle imponenti pareti calcaree che delimitano i confini degli altopiani. Tali frontiere naturali seguono verso settentrione l'alto corso del fiume Cedrino e, verso meridione, il corso del rio Olai.
L'altezza media degli altopiani è di circa 900 m s.l.m.[2] e l'azione erosiva, condotta sulle rocce calcaree dai fiumi ha creato, nel corso dei millenni, gole e voragini molto profonde. Data la natura calcare delle rocce il reticolo idrografico della regione alimenta una vasta rete di acquiferi carsici che ha contribuito alla formazione di grotte, quali la Grotta del Bue Marino, o risorgive come Su Gologone. Sempre legati a fenomeni carsici o erosivi sono l'altopiano di Doinanicoro, esteso 3 km² a circa 900 m di quota e la gola di Gorroppu.
Il Monte Corrasi con i suoi 1.463 m è la cima più alta del Supramonte; seguono poi Punta sa Pruna (1.391 m), il Monte Fumai (1.316 m), il Monte Ortu Caminu (1.340 m), il Monte Novo San Giovanni (1.316 m), Campu Gutturgios, Punta su Nercone (1.263 m), Monte Oddeu (1.063 m), Punta Turusele (1.024 m). 

AREA PERIMETRO AB. AL 31.12.2005 COMUNE
224828416 95433,08 8322 DORGALI
165510176 60073,93 7539 OLIENA
222644560 72793,18 4522 ORGOSOLO

 

 

Monumenti Adottati